Navigation Menu+

Centrotavola

Posted | 0 comments

 

Il Centrotavola

 

L’uso del centrotavola risale sin dall’epoca romana e trova posto nelle tavole come elemento per accogliere e deliziare non soltanto il palato ma anche gli occhi. Nel 17° secolo si sviluppa in Francia sia in altezza che in larghezza, maestoso e dorato. Invece dopo la prima guerra mondiale si iniziarono ad aggiungere oggetti decorativi spesso legati al tema dell’evento come il cristallo di Boemia negli anni settanta.

Ricopre un ruolo fondamentale nella riuscita del matrimonio, non per niente lo si posiziona al centro del tavolo, per essere guardato e gustato in tutto il suo splendore dagli ospiti; ovviamente farà da cornice sul tavolo degli sposi e sarà fotografato per tutto il ricevimento.

A supporto dei centrotavola floreali, si possono usare contenitori di ogni genere, in vetro per dare maggior risalto ai fiori, plexiglass per sottolineare uno stile moderno, rame o latta per ricordare l’effetto vintage o country…

Ad esempio, in un matrimonio ho usato come vaso dei peperoni rossi svuotati dei semi! Una volta scelto il vaso, bisogna arricchire la tavola con elementi decorativi in sintonia con il tema del matrimonio come candele, conchiglie, libri, centrini e merletti, uova, tazzine, cassettine di legno e altro.

Le decorazioni utilizzate nei centrotavola, vengono solitamente riprese per allestire altri tavoli del ricevimento, tipo il tavolo del buffet, la confettata o candy table e qualsiasi altro angolo nel quale si renda necessario creare una scenografia perfetta.

Alcuni centrotavola firmati Stile Libero

I colori e fiori usati in chiesa non devono necessariamente essere ripetuti anche presso il ricevimento, seppure una certa armonia di stile sia sempre consigliata. Uno stile total white per la chiesa, ad esempio, può essere accostato anche a tonalità molto vivaci come fucsia o arancio nella sala ricevimento, sempre che siano in sintonia con lo stile dei locali che accoglieranno gli ospiti.

Il centrotavola deve essere motivo di socializzazione e non deve essere percepito come una barriera. Quindi i candelabri, i vasi o le alzate utilizzate per i centrotavola, devono rimanere al di sotto della linea visuale dei commensali, oppure devono sviluppare il loro effetto scenico dai 60\70 cm dal tavolo in sù.

Trovo particolarmente interessante l’accoppiamento del centrotavola con delle decorazioni aeree appese perpendicolarmente sopra di esso, perchè offre un impatto scenico unico ed emozionante a tutta la sala ricevimento.

centrotavola imperiale federico maccaroni

Centrotavola imperiale

Infine non si può non considerare il centrotavola imperiale: il nome stesso, rivela che la larghezza del tavolo viene raddoppiata per lasciare tanto spazio al centro da utilizzare per le decorazioni e per far stare più comodi gli ospiti.

Sappiate che il centrotavola è l’oggetto del desiderio di zie, nonne e parenti vari che, a fine ricevimento litigheranno per accaparrarsi gli adorabili fiori. Non ridete, succede anche nelle migliori famiglie (anche la mia).

Se stai preparando il tuo matrimonio e inizi a pensare ai centrotavola, contattami pure senza impegno Contattami

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.